Comprare materie prime per cosmetici: il mondo dei conservanti

Tu sei qui

comprare materie prime per cosmetici
Martedì, 4 Agosto, 2020

I conservanti sono sostanze che permettono di mantenere l'integrità di un prodotto più a lungo tanto nell'industria alimentare quanto in campo cosmetico. L'industria cosmetica sfrutta il potere conservante di alcune sostanze dette conservanti per mantenere l'efficacia e la sicurezza delle formulazioni cosmetiche.

In linea di massima i conservanti hanno il compito di difendere le proprietà delle materie prime per cosmetici e impedire che l'acqua diventi l'ambiente perfetto per la proliferazione di batteri e funghi.

Materie prime cosmetiche: 3 tipi di conservanti

L'allegato III del Regolamento CE 1223 del 2009 presenta un elenco delle sostanze permesse entro certi limiti nei prodotti cosmetici. Nell'allegato V, invece, si trovano le indicazioni relative ai conservanti autorizzati nei prodotti cosmetici: lista di conservanti consentiti, concentrazioni massime ed eventuali limitazioni. Questo regolamento ha spinto le aziende produttrici a trovare soluzioni alternative per conservare le formulazioni cosmetiche.

Per le realtà dell'industria cosmetica comprare materie prime per cosmetici con questo scopo vuol dire muoversi tra conservanti non conservanti, conservanti naturali per cosmetici e soluzioni naturali.

  1. Conservati non conservanti

I conservanti non conservanti sono sostanze utilizzate con l'obiettivo di conservare i prodotti cosmetici, anche se non possono essere classificati propriamente come conservanti.

  • Monogliceridi – In questa categoria rientrano Glyceryl Laurate, Glyceryl Caprate e Glyceryl Caprylate.

  • Etanolo – È possibile usare l'alcol come conservante in ambito cosmetico solo in percentuali più alte del 15/20%.

  • Glicoli – Nella famiglia dei glicoli rientrano Pentylene Glycol, Caprylyl Glycol, Hexylene Glycol, Ethylexyl Glycerin, Butylene Glycol e Glycerin.

  • Derivati aminoacidici – Tra i derivati di aminoacidi più utilizzati spiccano il Caproyl Prolinate e il Capryloyl Glycine.

  1. Conservanti naturali per cosmetici

Le aziende che operano nel campo cosmetico possono sfruttare alcune piante officinali antimicrobiche in qualità di conservanti naturali per cosmetici. Tra i conservanti naturali più utilizzati ci sono i semi di Citrus grandis, la Lonicera japonica e la Lonicera caprifolium.

  1. Oli essenziali

Molti oli essenziali ricavati da piante officinali vantano proprietà antimicrobiche che possono essere impiegate per conservare i cosmetici in modo naturale. La lista di oli essenziali usati nei prodotti cosmetici come conservanti è lunghissima, dall'olio di lavanda all'olio di rosmarino fino ad arrivare all'olio di timo.

Dove comprare materie prime cosmetiche?

La scelta dei conservanti implica la conoscenza delle caratteristiche e dei comportamenti delle diverse sostanze conservanti. Le piccole e grandi realtà del settore cosmetico possono trovare le soluzioni giuste grazie a realtà commerciali specializzate in distribuzione di materie prime cosmetiche. I fornitori di cosmetica riescono a orientare il cliente verso il prodotto più adatto e vantano partnership internazionali utili per rintracciare anche la sostanza più “introvabile” e per valutare soluzioni su misura.

 

back

I NOSTRI FORNITORI